CAMBOGIA: COME E DOVE FARE VOLONTARIATO-INSEGNARE INGLESE

Spesso le persone quando viaggiano vogliono estraniarsi dalle solite routine del turista che spende il suo soggiorno in un hotel, che girovaga le città asiatiche sopra dei carri trainati da persone locali, mangiare in ristoranti con cucina del paese da dove provengono,

thumb_DSC_4224_1024spesso queste persone, quando si estraniano da questo concetto di viaggio, trasportandosi e avventurandosi in esperienze diverse da queste elencate, può solo e soltanto scegliere la strada giusta per entrare e capire realmente la vita e la terra che in quel momento viaggia e calpesta.

Il Volontariato e’ una di queste esperienze di vita che avvicina il viaggiatore alla terra che viaggia, può essere un volontariato di tipo umanitario, oppure costruttivo attraverso workshop, oppure aiuto manuale nel costruire orti organici, capanne, strade o dipingere alcune pareti, insomma il volontariato e’ un insieme di parole e di azioni che una persona può fare in cambio di vitto e alloggio, e soprattutto imparare la cultura del posto in cui lo si svolge, ricordandovi che la parola volontariato e’ più una parola che aiuta e insegna chi lo pratica che viceversa.

IMG_8779

Dopo aver fatto una piccola introduzione sul volontariato parliamo di come e dove fare volontariato in Cambogia, una delle terre che più mi ha appassionato del sud est asiatico, dove ho lasciato un enorme cuore ed un enorme esperienza di vita.

DOVE PUÒ ESSERE FATTO

Il volontariato in Cambogia può essere fatto ovunque, potresti andare sul posto di persona, cercare, informarti su quale posto e’ possibile fare volontariato, ma se vuoi risparmiarti la fatica non preoccuparti! Ho il posto giusto che fa per te!

Si trova esattamente a dieci minuti da Siem Reap, vicino al tempio Angkor wat

Il distretto si chiama Bakong, e la scuola si trova esattamente nel villaggio Thnol Trong.

E’ una scuola realizzata all’interno di un terreno dove i proprietari sono una giovane e meravigliosa coppia cambogiana. Hanno realizzato e costruito assieme ad altre persone la scuola, esattamente tre aule dove e’ possibile suddividere i bambini in base al loro livello di inglese.

Oltre a questa scuola hanno un enorme terreno dove pascolano le proprie mucche, un lago dove a volte molti bambini si tuffano e nuotano, ed una casa dove poter far alloggiare i volontari che vengono ad aiutarli ed insegnare inglese nella scuola.

Poeuy è il proprietario, un giovane ragazzo che costantemente si impegna a studiare sempre al meglio la grammatica inglese per insegnarla ai ragazzi del villaggio, e da qualche mese ha iniziato a imparare il cinese e ad insegnarlo sempre ai giovani ragazzi del villaggio. Alloggerete in una stanza, tutta vostra oppure se ci sono altri volontari in condivisione. Mangerete piatti tipici della Cambogia, cucinati dalla simpatica moglie di nome Simon, e vivrete con le tre meravigliose figlie che costantemente vogliono giocare con i volontari.

IMG_8787-2

Poeuy chiede un rimborso spese per acqua, luce e mangiare, che ovviamente ci sta tutto nel chiederlo! Si tratta di 40 dollari a settimana, praticamente niente in confronto all’esperienza, all’alloggio e al cibo che vi darà in cambio.

La scuola e’ gratis per i bambini, non pagano nessuna retta, e Poeuy non riceve nessuna retta dalle famiglie che mandano i loro figli da lui a imparare l’inglese!

Un gesto che fa invogliare ogni bambino del villaggio a venire ed imparare cose nuove

 

Quindi ricapitolando l’indirizzo:

CAMBOGIA: SIEM REAP-BAKONG DISTRICT – THNOL TRONG VILLAGE

E’ molto facile raggiungerlo tramite l’aeroporto di Siem Reap, basta che prendete un tuk tuk fuori l’aeroporto e gli date l’indirizzo della scuola, oppure ancora meglio telefonate direttamente a poeuy appena arrivati, passate il telefono al ragazzo del tuk tuk e lui parlerà direttamente con il ragazzo e gli spiegherà la strada. Se invece venite dalla Tailandia come sono arrivato io, un autobus da Bangkok vi porterà’ a Siem reap al costo di venti dollari circa, e da li potrete benissimo arrivare nella solita maniera al villaggio.

(in fondo all’articolo vi lascio l’email e la pagina facebook dove potete contattare Poeuy, prima di mandargli un messaggio mandate un messaggio alla pagina facebook italianbackpacker, per sapere se e’ cambiato qualcosa ed e’ possibile svolgere ancora volontariato nel comprensorio)

COME VIENE SVOLTO:

IMMAGINE 2

Viene svolto in maniera molto semplice, cinque giorni su sette.

in base ai volontari-insegnanti che sono alla scuola, vengono divise le classi, in tutto sono sei classi, di cui tre nel comprensorio di Poeuy e le altre tre nella governament school di Bakong, raggiungibile in bicicletta oppure in motore.

Poeuy ha una stanza con centinaia di libri, figure di animali, fogli carte e penne tutte comprate da lui, utilizzabili per le lezioni che iniziano alle ore 8.00 am

Come detto precedentemente i bambini vengono divisi in base al loro livello di inglese, poeuy vi dirà quale classe sarà la vostra.

Dopo un’ora i ragazzi fanno 30 minuti di pausa, andando a giocare nel cortile, rientrando e finendo la lezione alle 10.30 am.

Finita la lezione avrete tempo libero per girare il villaggio, oppure fare alcune attività a vostro piacere come pescare rane insieme ai bambini, molto divertente credetemi !

Nel pomeriggio la lezione riinizia alle 3.00 pm fino alle 5.00 pm.

Poi altre classi di ragazzi più grandi che iniziano alle 5.00 pm e finiscono alle 7.00 pm.

Insomma una giornata impegnativa che vi farà sentire soddisfatti di aver insegnato qualche nuova parola a molti ragazzi che hanno voglia di imparare l’inglese e cose sempre nuove, meraviglioso e’ anche raccontargli della vostra terra, io essendo italiano mi piaceva raccontargli della mia Italia, della pizza e mostrargli con il computer fotografie di posti che abbiamo in Italia, loro ovviamente rimanevano incantati nel guardare qualcosa di nettamente differente dal loro villaggio e dalla loro Cambogia.

Il volontario e’ un esperienza che pratico ormai da molti anni, l’ho svolto in Africa, poi in Australia, poi in Indonesia e in Malesia. Ancora oggi mi ritengo soddisfatto di aver intrapreso una strada di questo genere, riesci a capire che fare qualcosa per gli altri in cambio di un sorriso riempie di gioia la tua di vita, e quando realizzi determinate esperienze sei sempre tu l’alunno e gli altri gli insegnanti.

In questo momento potresti pensare, cavolo vorrei davvero fare questa esperienza ma non posso, Voglio farti capire che tu sei padrone di te stesso, che la tua vita non e’ nelle mani di nessuno, soprattutto del lavoro, che devi essere libero di lasciarti andare, di raggiungere questo tuo sogno,

di avere la spinta necessaria per scavalcare quelle quattro mura create da noi stessi per paura o altro, che bloccano questa voglia estrema di fare determinate esperienze. Consiglio di vivere questa esperienza nei migliori dei modi, imparare da ogni gesto che ci viene mostrato ai nostri occhi, immergersi nelle culture, nei pensieri e nei momenti di vita delle persone che abbiamo intorno, solo così riesci realmente ad immergerti in pieno nella propria esperienza di vita,

IMG_9833

ALTRE ESPERIENZE DI VOLONTARIATO FATTE DA ITALIANBACKPACKER

DSC_0497
KENYA 2013
12002376_945931352152232_7542871198449410480_o
AUSTRALIA 2015

Contatto di Poeuy

tithpoeuy@gmail.com

Facebook:

https://www.facebook.com/poeuyRuralschool/about/?entry_point=page_nav_about_item&tab=page_info

Lascia un commento