THAILANDIA: L’ITINERARIO PER UN VIAGGIO PERFETTO

 

IMG_8608

La Tailandia e’ una delle mete più scelte dagli europei per vivere una vacanza in Asia sorseggiando un drink su un isola tropicale piena di palme e acqua cristallina,

oltretutto e’ una delle scelte più adeguate se vogliamo fare una vacanza fra isole tropicali e nello stesso tempo immergersi nella natura orientale fra templi, villaggi e foreste tipiche asiatiche.

IMG_8432PERIODO

Per quanto riguarda il clima, il periodo migliore per gran parte della Thailandia va da novembre a febbraio, i mesi meno piovosi e meno caldi. Se si intende visitare solamente il sud, i mesi più indicati sono invece marzo, aprile e maggio, quando nel resto del paese si soffoca dal caldo. Mentre al nord il periodo più consigliabile è quello compreso fra la fine di novembre e l’inizio di dicembre oppure il mese di febbraio, quando la temperatura ricomincia a salire. I mesi peggiori per andare a Bangkok sono aprile, quando la città si trasforma in una fornace, e ottobre, mese delle piogge torrenziali. La Thailandia raggiunge il pienone a dicembre e ad agosto; i mesi con il minor numero di turisti sono maggio, giugno e settembre.

COME ARRIVARE

Parlando della Thailandia c’è subito una cattiva notizia, ossia che un volo per Bangkok è piuttosto caro. Ma c’è anche una buona notizia, ossia che una volta lì si può comprare un biglietto economico per il ritorno. L’aeroporto principale è quello di Bangkok. Ricordate che i voli per/dalla Thailandia sono spesso strapieni, perciò confermate il volo di proseguimento o di ritorno appena arrivate. Sempre più turisti entrano in Thailandia via terra dai quattro valichi del confine malese: due si trovano sulla costa occidentale, uno nel centro e l’altro sulla costa orientale. Per i viaggi in treno da Kuala Lumpur o da Singapore a Bangkok, non è possibile comprare un biglietto unico, ma ci sono treni espressi che passano la frontiera malese a Pedang Besar. Normalmente si interrompe il viaggio a Butterworth, in Malesia, per dormire a terra e per prendere le coincidenze migliori. Lo sfarzoso Eastern & Oriental Express, invece, percorre l’intero tratto Bangkok/Singapore, ma questo privilegio è molto costoso. Ci sono inoltre diversi valichi di frontiera stradali tra Thailandia e Myanmar, Laos, Cambogia, ma non sono molto frequentati – perlomeno non ufficialmente. E’ legale per gli stranieri attraversare il fiume Mekong in barca fra la Thailandia e il Laos.

VISTO:

richiedibile ad ogni Border, free 30 giorni se si entra via aereo, free 15 giorni se si entra via terra oppure al costo di trenta euro richiedibile il visto valido per 90 giorni

COME SPOSTARSI:

la Tailandia e’ una delle migliori terre asiatiche in ambito spostamenti pubblici, qualsiasi zona vogliate visitare potrete trovare treni, bus notturni, minibus, taxi a costi molto moderati (ovviamente dovrete essere bravi a negoziare!), quindi non preoccupatevi,

per arrivare nei luoghi che volete visitare, abbiate un minimo di spirito avventuroso, domandate alle persone del luogo senza timore e troverete sicuramente un mezzo per arrivare a destinazione

Gli autobus sono veloci e sempre dotati di aria condizionata e di altri comfort. I treni sono comodi, frequenti, piuttosto puntuali, non molto cari, ma un po’ troppo lenti. A Bangkok e negli altri capoluoghi di provincia si possono noleggiare automobili, fuoristrada, furgoncini. Nelle città più turistiche si noleggiano anche motociclette. Per spostarsi in città o per brevi distanze fuori città si usano taxi, ‘tuk-tuk’ . A Bangkok i taxi hanno quasi tutti il tassametro ma se non lo hanno dovete contrattare il prezzo e stabilire con esattezza la tariffa prima di partire.

COSTO E MONETA:

La moneta usata e’ il bath ( 45 bath e’ circa 1 euro), la Tailandia offre cibi, pernottamenti in ostelli e spostamenti a basso prezzo, pensate che un piatto di noodle con del pollo costa circa 70 bath, una camera in un ostello 250 bath o anche meno se si dorme in qualche dormitorio misto, e per spostarsi possono variare in base alle distanze da 100 bath a 250 bath con tuk tuk e motorini taxi, oppure in lunghe distanze come 9 o 10 ore di bus notturni al costo di 900 bath. scaricate l’applicazione bookig.com per prenotare ostelli e camere a basso costo(UTILE IN QUALSIASI POSTO VIAGGIATE)

I MIGLIORI POSTI DA VISITARE DELL’ENTROTERRA:

oltre alle isole tropicali, la thailandia offre una meravigliosa cultura orientale, per lo più della religione buddista con molti templi che ancora oggi sono intatti e possibili da visitare, se si arriva a bangkok non perdetevi il grande palazzo reale ed il mercato galleggiante, visitate gli enormi centri commerciali e lo street food. A poche ore da bangkok andate a visitare

KANCHANANBURI,

raggiungibile con un treno da bangkok al costo di 100 bath circa, li potrete visitare la death railway, un enorme ferrovia costruita dai prigionieri ed elefanti in tempo di guerra,

visitate poi la vecchia capitale

AYUTTAYA,

vedrete il grande buddha sdraiato ricoperto da un telo color arancione e giallo, e il tempio dove e’ incastrata fra le radici di un albero la testa di una statua che raffigura un Buddha.

IMG_8323

Se avete tempo arrivate con un treno da bangkok a

CHIANG MAI,

nord thailand, altro meraviglioso posto da poter perdersi nella cultura tailandese, possibile visitare anche molti templi e vivere in qualche monastero praticando corsi di meditazione con altri monaci buddisti.

LE MIGLIORI ISOLE:

tranquilli, dopo aver visionato l’entroterra tailandese arriva anche il momento di rilassarsi in qualche isola tropicale;

KO TAO-KO PHA NGAN-KO SAMUI

Le tre isole posizionate una dietro l’altra sulla parte sud est della Tailandia, raggiungibile da Bangkok con un aereo diretto a ko samui, spostandosi poi con traghetti sulle altre isole, oppure se non volete spendere soldi inutili, prendere un treno o bus notturno da bangkok a chumphon al costo di 900 bath o anche meno, arriverete la mattina giusto in tempo per prendere un traghetto per una delle tre isole al costo di altri 350 bath circa e in una nottata e mezza mattinata, sarete sul posto.

Molto facile nel trovare posti per dormire in ostelli o singoli bungalow, affittate un motorino al costo di 200 bath al giorno e fate il giro di ogni isola,

IMG_8359

se vi trovate sull’isola di ko pha ngan non perdetevi il full moon party, uno dei festival più pazzi, dell’asia.(un consiglio, in Europa abbiamo altre decine e decine di festival del genere, cento volte migliori, quindi godetevi le isole, soprattutto l’isola di ko tao, un isola molto più tranquilla e tipica thailandese, snorkeling, tramonti mozzafiato, massaggi tailandesi, thai box, cibo tailandese, pesce alla griglia e noci di cocco sono all’ordine del giorno. Appena finito di visitare le tre isole prendete un traghetto per SURAT THANI e da li un bus per

KRABI

(costo 1200 bath in tutto, potete prendere un pacchetto con qualche agenzia traghetto e bus dalle isole lasciate in precedenza) capovolgendovi nella parte ovest della Tailandia.

Visitate il tempio delle tigri, un tempio sulla cima di un monte, meravigliosa la vista dall’alto.

Visitate poi La spiaggia di krabi e arriverete finalmente nelle vere isole Tailandesi, quelle dove trovi enormi massi rocciosi in mezzo al niente, circondati da acqua verde cristallina e qualche barca tipica Tailandese.Da li prendetevi un giorno per visitare la

PHI PHI ISLAND

La famosa isola dove e’ stato girato il film “the beach” con Leonardo di Caprio, ci sono agenzie che al costo di 500 bath , pasto incluso vi prende al vostro ostello, vi porta con la barca sull’isola facendovi fare il tour su altre isole e vi riporta indietro.

Questa parte della Tailandia e’ la più turistica… preparatevi ad essere circondati da cinesi, koreani, giapponesi, europei, americani e di qualsiasi altra nazione, armati di bastoni selfie dove distruggeranno l’atmosfera pacifica di questi paradisi, ma che in fin dei conti talmente meravigliosi da poter riuscire a sopportare il tutto.

Penso sia l’itinerario giusto se si voglia visitare gran parte della Tailandia, e se non si pretende molto ma ci si accontenta di dormire in posti economici, mangiare il cibo locale, credetemi, spenderete molto meno di quello che avreste pensato.

VI PREGO DI NON VISITARE NESSUN POSTO IN CUI VENGONO USATI ANIMALI PER FARE DEGLI SPETTACOLI, PORTARVI IN GIRO COME GLI ELEFANTI, OPPURE ALTRI POSTI DOVE CI SONO TIGRI IMPRIGIONATE E DROGATE, DANDO LA POSSIBILITÀ AL TURISTA DI FARSI DELLE FOTOGRAFIE INSIEME!

IL MALTRATTAMENTO DEGLI ANIMALI IN ASIA IN QUESTI TEMPLI E LUOGHI E’ ALL’ORDINE DEL GIORNO ED OGNI SOLDO DATO E’ UN AIUTO NEL CONTINUARE QUESTA BRUTALE SITUAZIONE.

NON PENSO VOGLIATE FARVI UNA FOTOGRAFIA CON UNA TIGRE MEZZA DROGATA CHE NON RIESCE A CAPIRE NEMMENO DOVE SI TROVA.

PS: se avete qualche giorno in più, arrivate in Cambodia e visitate il tempio angkor, sarebbe veramente un peccato essere cosi vicino a questo maestoso tempio e non visitarlo, prendete un bus da bangkok al costo di 900 bath circa, fate il visto al confine altri 900 bath circa e arrivate a siem reap, un paio di giorni sono più che sufficienti per visitare il tempio e prendere il bus per ritornare a bangkok.

SEGUI LA PAGINA ITALIANBACKPACKER SU FACEBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *