Menu
MIGLIORA LA TUA VITA

Goditi l’attesa e non essere ansioso di raccogliere ciò che stai seminando.

“L’attesa” è quel viaggio che noi facciamo tra il preannuncio di un evento e il suo verificarsi. Ma ci si riferisce anche allo stato d’animo di chi attende, a quel preciso istante all’interno del quale sono racchiuse tutte le speranze e le aspettative che può avere un essere umano. Il saper aspettare da un lato è una vera e propria arte, dall’altro invece può trasformarsi in una situazione logorante.

Siamo quella generazione impaziente, che vuole tutto e subito. Quella generazione che quando ciò che vogliamo non accade subito, si irrita facilmente. Andiamo subito in ansia quando attendiamo un esito, soprattutto se quest’esito può cambiare i nostri obbiettivi. Ansiosi di raccogliere ciò che abbiamo seminato, bruciamo i tempi di attesa. E la cosa che ancora non abbiamo capito, è che il nostro libro è già scritto da qualche parte nell’universo e l’unica cosa che possiamo fare, è adattarci ai cambiamenti.

Essere una persona impulsiva è quasi sempre un errore.

Le decisioni prese in maniera frettolosa spesso possono rivelarsi sbagliate. È comunque da sottolineare che certe opportunità non devono scapparci, e che dobbiamo afferrarle senza porci troppe domande. Ma nella stragrande maggioranza, tutte le volte che scegliamo in maniera frettolosa la percentuale di sbagliare, aumenta.  Questo perché siamo quella generazione che preferisce la strada più veloce e meno faticosa. Rischiosa e che non sempre garantisce il risultato che vogliamo.

Imparare ad essere paziente ci insegna a ponderare prima di prendere una decisione. Ci aiuta a meditare sopra qualsiasi occasione si mostra davanti il nostro cammino e pensare alle conseguenze positive o negative che potrà scaturire quella determinata scelta.

Quando riusciamo a capire che questa fase chiamata attesa può insegnarci tanto, non sarà assolutamente pesante nella nostra vita, bensì troveremo tanti fattori positivi come quello di assaporare ogni momento della nostra vita più concentrati sul Qui ed Ora

Invece di scegliere la strada più breve e meno faticosa, prova a scegliere quella più ostacolata e lunga.

Se devi ad esempio spostarti mentre sei in viaggio con il tuo zaino in spalla, utilizza sempre mezzi di trasporto lenti e affascinanti, troverai persone in quegli spostamenti, capaci di donarti tante emozioni e soprattutto, aprirti le porte per nuove esperienze. Nel mio libro, parlo molto di questi incontri e di quanto, la lentezza e l’attesa di arrivare in un determinato luogo, abbia portato nella mia vita, esperienze incredibili che condivido ad ogni lettore.

Essere pazienti e non avere fretta, ci permette di goderci la vita con più spensieratezza e con molta più calma. Sapere aspettare ci consente di essere più sereni perché tutti i giorni in fondo sono un’attesa.

Viviamo perennemente tra le aspettative, cerchiamo delle risposte e le vogliamo subito. Questo non sempre è possibile però, e seminando la pazienza siamo in grado di non avere più paura delle attese imparando ad avere fiducia del tempo.


C’è un capitolo nel mio libro intitolato La strada verso casa, in cui parlo molto attentamente di questa fase della nostra vita, e di questo modo di vivere portando l’attesa in maniera logorante, sempre sul “chi va là” e ciò ha un riscontro negativo nel nostro rapporto con l’altro. La dicotomia “tutto e subito” ci porta a volere risposte immediate in tempi ristretti. E ciò non fa bene alle nostre vite, alla serenità dei rapporti.

Saper attendere però non vuol dire fingere che tutto vada bene.

mantenere una calma indossando una maschera esterna mentre interiormente, l’attesa logora il nostro cuore e la nostra mente. Questo modo di vivere l’attesa ci permette di surfare le onde improvvise che si mostreranno nella nostra vita, che implica non un comportamento passivo, ma attua delle scelte e delle rinunce ben solide e consapevoli.

Questo è uno dei tanti modi più consoni di vivere la propria vita. Solo seguendo il corso naturale delle cose focalizzandosi sul presente, potremmo focalizzare sulle priorità della nostra vita in quel preciso momento- né prima né dopo.


Col tempo, imparerai ad allontanarti da chi è incapace di attendere, al fine di vivere la tua vita con i tuoi ritmi, godendoti la crescita interiore attraverso di essa.

Dai tempo al tempo, credici sempre, ma ogni cosa ha il suo tempo.

CIAO! Benvenuto nel mio Blog

Mi chiamo Antonio Di Guida e sono un nomade

Scrivo libri per spingere le persone a viaggiare e riprendere in mano la propria libertà. Se sei fra questi oppure curioso di conoscere un alternativa alla vita “normale”, allora i miei libri potrebbero interessarti

Scopri tutti miei libri