Menu
MIGLIORA LA TUA VITA

KARMA: la vita è un’eco, ciò che dai torna sempre indietro

Il Karma, anche conosciuto come la legge di causa-effetto, è un concetto fondamentale in molte religioni orientali, tra cui l’induismo e il buddismo.

Potrebbe volerci anche del tempo, ma nella vita, riceviamo ciò che diamo.

Il Karma dipende da noi

Spesso viene erroneamente accomunato al fatalismo, ma in realtà il Karma è una legge che dipende interamente da noi. Da noi e, naturalmente, dalle nostre scelte. Ecco perché può cambiare nel tempo.

Seguendo il Dharma: vivendo secondo la propria vera natura, che si deve progressivamente armonizzare con il Dharma universale. Le persone conquistano la libertà dall’ego, dai desideri accumulati nel corso delle precedenti esistenze, per realizzare il Sé immortale. Il ciclo di morte-rinascita è chiamato, in sanscrito, saṃsāra: l’uomo non può sottrarsi e deve percorrerlo reincarnandosi in numerosi corpi. E il fine ultimo è proprio la liberazione da questo ciclo. Questo percorso è possibile apprenderlo grazie anche ad un ritiro spirituale chiamato Vipassana che io stesso ho realizzato in Myanmar e che parlo nel mio libro in fase di scrittura…

Tipologie di Karma

Probabilmente sono in tanti ad ignorare l’esistenza di differenti tipologie di Karma. Non esiste solamente quello individuale, il più comune, ma c’è anche il Karma familiare, quello collettivo, e infine il Karma mondiale. Il primo, ad esempio, riguarda l’intera famiglia: significa che i ‘debiti’ spirituali ricadono sull’intero nucleo.

Il Karma collettivo riguarda invece, le persone che abitano nel tuo stesso quartiere o paese mentre quello mondiale è il debito internazionale.
Ricordati sempre che il tuo ruolo resta attivonoi non siamo semplici vittime ma decidiamo il nostro presente e il nostro futuro.

Avete mai avuto la sensazione che la vita vi abbia ripagato con la stessa moneta che, un giorno, era nelle vostre mani? Come se in passato siate stati voi a lanciarla in aria, cercando il lato che vi conveniva di più e fuggendo, in modo egoista, dalle conseguenze di quel destino. Una cosa simile accade con il karma: torna sempre indietro.

A volte sembra che a tornare indietro siano solo le azioni negative che hanno fatto del male a qualcuno e che, invece, quando facciamo qualcosa di buono, tutto ciò che ci torna indietro è il vuoto. Quello che accade in realtà è che gli avvenimenti negativi ci segnano di più ed è per questo che li ricordiamo per tutta la vita, che ci piaccia o no: sia se siete stati la lama, sia se avete subito la ferita.

Un concetto, diverse accezioni

Il concetto di karma è anche legato al concetto di reincarnazione. In questa vita viviamo la conseguenza delle nostre azioni passate e siamo qui per creare un buon karma per le vite future. La nostra vita presente è il risultato di ciò che è stato e in questo momento stiamo creando ciò che sarà. In questa forma ciclica di vite, ogni volta possiamo migliorarci e far evolvere la nostra anima nel processo delle nuove vite.

Quante volte ci siamo trovati a vivere e rivivere la stessa situazione? Queste situazioni ritornano ciclicamente e finché non si rompe il ciclo karmico di queste relazioni o situazioni tossiche non possiamo andare avanti. Ma il karma non è già tutto scritto. Il libero arbitrio che esercitiamo costantemente e l’energia che mettiamo al mondo, cambiano in continuazione e creano opportunità per migliorare, imparare dai propri errori. Per creare un cammino più sereno.

Quando vivevo nella comunità Krishna in Australia, ho appreso per la prima volta il pensiero della reincarnazione e del karma. Mi fu spiegato da un indiano che opera nella comunità e che oggi, svelo i suoi “piccoli segreti di vita” nel mio libro, riguardo il viaggio in Australia attraverso il Working Visa.. e se sei curioso di tutto questo, ti conviene leggere il mio libro.

La parola karma significa fare oppure azione…

Il termine karma significa “fare” e si riferisce a tutto il campo delle azioni fisiche, verbali e mentali. Per capire meglio questo concetto, immaginiamo che tutto ciò che facciamo si manifesti sotto forma di un’energia che ci accompagna sempre, positiva o negativa che sia. Quello che facciamo torna indietro non sotto forma di azioni, ma come energia ed equilibrio.

È proprio per questo che, quando facciamo del male a qualcuno, non siamo consapevoli della potenza di quel dolore finché non ci ritroviamo nella sua stessa situazione: pensiamo di poter fare e disfare, ma senza capire bene che il modo in cui viviamo le azioni degli altri varia da persona a persona.

La legge di causa ed effetto…

La legge della causa e dell’effetto ci insegna, tra le altre cose, che è più difficile fare i conti con gli effetti, che scatenare le cause: quando prendiamo una decisione che coinvolge anche altre persone, le conseguenze possono essere davvero nefaste. Usiamo come esempio l’infedeltà all’interno di una relazione di coppia: chi è infedele al proprio partner capirà cosa ha dovuto passare quest’ultimo solo quando si ritroverà nei suoi panni.

Nonostante ciò, la stessa legge vale per il karma positivo, anche se spesso non ce ne rendiamo conto: preoccuparsi di cosa diamo, di rendere il mondo delle persone che amiamo un posto più felice, ci regala un’aura positiva che ci viene restituita sotto forma di gioia.

Costruire e costruirsi…

Il concetto del karma ci aiuta a costruire il nostro domani e a costruirci dentro, perché, come abbiamo già spiegato, gli oggi possono essere parte delle circostanze che dobbiamo affrontare in futuro. Ciò significa che, la maggior parte delle volte, raccogliamo ciò che seminiamo, in modo più o meno giusto.

Per questo motivo, diamo un senso specifico a ciò che ci succede e colleghiamo i fatti tra loro, perché tutto sembra essere unito da fili che si manifestano sotto forma di emozioni. Le energie positive portano con sé altre energie buone e viceversa: un destino che non sempre si compie, ma che resta sempre lì a ricordarci che nelle nostre emozioni ci sono anche quelle delle persone che ci vogliono bene


CIAO! Benvenuto nel mio Blog

Mi chiamo Antonio Di Guida e sono un nomade!

Seguimi su FacebookInstagram

Scrivo libri per spingere le persone a viaggiare e riprendere in mano la propria libertà. Se sei fra questi oppure curioso di conoscere un alternativa alla vita “normale”, allora i miei libri potrebbero interessarti


close