Menu
STORIE DI NOMADI CHE POSSONO ISPIRARTI

Da 4 anni viaggiano l’America con una vecchia limousine-La storia di Lucas e Florencia

Lucas e Florencia per 4 anni hanno viaggiato le strade dell’America a bordo di una limousine Cadillac del 1989, con un complesso di personalità multiple che credeva di essere un 4 × 4, una casa e compagna di viaggio. Una coppia di sognatori, cronisti di viaggi impossibili, fortunati fotografi e viaggiatori incalliti.

Amanti di incontri con nuove culture, nuovi paesaggi e, soprattutto, fare nuove amicizie in ogni paese che calpestano.

“Prima di partire per questo viaggio, ci siamo dedicati al noleggio di limousine per eventi, matrimoni, feste, ecc. Abbiamo lavorato molto e stavamo andando molto bene, ma sentivamo che la vera felicità era sulla strada, non dentro la bolla.”

La passione per i viaggi a Lucas è piombata da ragazzino, quando ha avuto la fortuna di conoscere la “Black Princess”, la moto Honda Goldwing del grande viaggiatore argentino Emilio Scotto, che ha girato il mondo per 10 anni.

Lucas promise a se stesso che un giorno avrebbe viaggiato anche fino alla fine dell’arcobaleno se fosse stato possibile… un sogno molto bello che mi ricorda la storia di Toti: in viaggio verso i pinguini della Patagonia sopra una bicicletta.

Florencia ha sempre amato viaggiare, quindi si è lasciata trasportare dalla follia di Lucas e un giorno sono partiti per l’ignoto, in un viaggio che non era mai stato tentato: con una limousine. Questo avrebbe cambiato le loro vite per sempre.

Lucas e Florencia, avendo una società di noleggio limousine per eventi, quando sentirono che era giunto il momento di partire non vollero posticipare la data in cerca di un camper.

“Questa Limousine è stata la prima nel nostro lavoro, abbiamo sempre avuto un affetto molto speciale perché era già un’auto con molta storia. Abbiamo modificato l’interno solo aggiungendo un letto matrimoniale, un angolo cottura e una dispensa: e così abbiamo creato la prima casa-limousine!”

“Oggi festeggiamo di aver avuto quell’innocenza perché grazie alla limousine il viaggio è stato incredibile.”

Il viaggio in coppia

“Il fatto di vivere insieme per così tanto tempo a bordo della limousine ci ha fatto fondere come una sola persona e imparare a leggere le emozioni e i sentimenti dell’altro senza dover parlare. Un buon viaggio insieme a molta intuizione.”

“Il fatto che tutto sia andato sempre così bene ci ha aiutato enormemente: quasi ogni giorno la vita ci ha donato una nuova avventura.”

L’insegnamento che può donarti un viaggio…

L’apprendimento più grande ci è stato donato dalla gente. Non siamo mai stati soli. Prima di iniziare si immagina di guidare lunghe ore in mezzo al nulla, ma la realtà è ben diversa.”

“Abbiamo avuto difficoltà a trovare minuti solitari in coppia. Le persone ci hanno accompagnato, aiutato e ospitato in ciascuno dei 17 paesi, al di là di tutte le differenze culturali, religiose o linguistiche…un sorriso apre molte porte.

Molte persone hanno dei dubbi sul vivere una vita nomade e soprattutto in un camper, la prima domanda è sempre la solita: il lato finanziario

“Io Luca, questa vita l’ho sognata per 20 anni. Ne abbiamo parlato con Flor per un anno e una volta presa la decisione ci sono voluti solo 6 mesi per preparare il tutto. Abbiamo iniziato con 700$ ma oggi sappiamo che era irrilevante iniziare questa vita da nomadi con o senza soldi.”

“In un viaggio così lungo, l’importante è avere la capacità di generare denaro sulla strada. Abbiamo venduto le foto scattate del nostro viaggio, scrivevamo una nota mensile per una rivista e un libro che raccontava questa avventura.”

Scopri il libro

“Il libro cresceva di giorno in giorno e l’abbiamo persino presentato a due fiere internazionali (Ecuador e Guatemala). Tutto ciò di cui avevamo bisogno era fare soldi per raggiungere la prossima città. Tutte le volte abbiamo dovuto ricominciare da capo ed è stato così per tutti e 17 i paesi.

Come spiego anche nei miei libri, ci sono molti modi per mantenersi nel viaggio…

“Il continente americano è molto amichevole nel senso che è possibile attraversarla senza problemi, parlando una sola lingua . È un’ottima scuola per coloro che in seguito vogliono completare un giro intorno al mondo.”

Il momento migliore di una così lunga avventura è quando riesci a tagliare tutte le catene ed ascoltare il tuo cuore, è il giorno in cui prendi in carico il tuo destino e diventi un essere umano libero.


“Abbiamo iniziato il viaggio con pochissimi soldi, senza avere una professione, senza guide di viaggio, senza GPS, senza ruota di scorta o strumenti o pezzi di ricambio o conoscenza della meccanica, senza assicurazione, copertura medica, un percorso prestabilito, telefoni cellulari e siamo arrivati ​​sani e salvi in ​​Alaska”

“Dopo 1361 giorni di avventure siamo tornati a casa più felici che mai. L’unica cosa che abbiamo portato a bordo è stato un enorme sogno che ci ha aiutato a rispondere a tutte le domande poste dal mondo. Questo è di per sé essenziale.”

I consigli di Luca e Florencia …

“Per quanto riguarda i consigli, vogliamo dirvi che sono forse tra le cose più pericolose da trovare lungo il cammino. Non ascoltarli: i consigli sono come dei viaggiatori…”

“I consigli amano guardare verso l’ignoto. Inoltre, quelli che di solito esprimono le loro opinioni senza aver vissuto dentro i tuoi vestiti, sono le persone maleducate di questo mondo che non hanno mai viaggiato.”

Ricorda questo: i viaggiatori segnano i percorsi, li creiamo dal nulla, allineiamo i pianeti. E adoriamo farlo senza sapere cosa ci sarà dietro l’orizzonte.

E anche Luca e Florencia, amano la nostra Italia…
“Ci piacerebbe viaggiare in Italia! È sulla nostra lista di quando riapriranno i confini di questo mondo. La famiglia di Flor ha dovuto emigrare in Argentina in fuga dalla seconda guerra mondiale, quindi sarebbe bello viaggiare per incontrare i discendenti che oggi vivono nel nord e poi attraversare il paese da un capo all’altro, per non perdere questa vecchia abitudine che abbiamo acquisito collegando Ushuaia con l’Alaska.

Segui Luca e Florencia su Facebook e Instagram


GUIDA PER VIAGGIARE L’AUSTRALIA CON UN VAN LAVORANDO NELLE FARM

SCOPRI IL LIBRO

E INIZIA SUBITO A PROGRAMMARE IL TUO VIAGGIO!


CIAO! Benvenuto nel mio Blog

Mi chiamo Antonio Di Guida e sono un nomade!

Seguimi su FacebookInstagram

Scrivo libri per spingere le persone a viaggiare e riprendere in mano la propria libertà. Se sei fra questi oppure curioso di conoscere un alternativa alla vita “normale”, allora i miei libri potrebbero interessarti

close