VOLONTARIATO IN MESSICO FRA TARTARUGHE MARINE, PERMACULTURA, BAMBINI E CASA DI CURE

Se hai in mente di voler realizzare un viaggio in America centrale, se sei disponibile a vivere in un villaggio sulla costa del pacifico messicana, circondato da un mare cristallino, palme piene di noci di cocco, tartarughe marine, pesca sportiva, progetti di permacultura, bambini e tanto calore donato dagli abitanti, devi assolutamente leggere fino in fondo questo articolo, ti aprirò le porte per realizzare un esperienza di volontariato semplicemente meravigliosa che possa dare un senso al tuo lungo viaggio, riempirla di esperienze piuttosto che di selfie in riva al mare.

Per prima cosa vediamo meglio dove si trova questo villaggio e come arrivarci:

Il villaggio si chiama MAYTO e si trova nel comune di Cabo Corrientes a 40 km dalla strada comunale Tuito, nello stato di Jalisco , Messico. Una vera e propria riserva ecologica, con ancora le strade non asfaltate e prive di luce elettrica, ma non ce ne sarà bisogno, nella notte le stelle brillano magnificamente e potrete godere un vero e proprio spettacolo della natura anziché l’ormai comune inquinamento luminoso. Per poterci arrivare dovrete avvicinarci a Puerto Vallarta, forse un volo più economico sarà da Mexico city, poi via terra tramite bus, oppure un altro volo diretto interno. Da li prendere una serie di Bus, fare l’autostop per qualche ora in strada semi deserte e sperare di arrivare prima che faccia buio… ma tranquillo, ho la soluzione a questo.
A Puerto Vallarta incontrerai una coordinatrice di Nome Claudia, una donna Messicana che insieme a me, ha voluto creare questo progetto di volontariato.
Appena arrivati a Puerto Vallarta potrai alloggiare all’ostello HostalCentral, ricaricare le batterie dopo un lungo viaggio, comprare tutto quello che non è possibile trovare al villaggio e partire poi in macchina con tutta comodità insieme a Claudia.
L’ostello a Puerto Vallarta offre camere in dormitorio, camere private, cucina e bagni in condivisione, potrai incontrare altri viaggiatori e goderti qualche giorno in una delle citta più turiste del messico. L’ostello è situato in centro, dista a pochi metri da ogni servizio e dal mare.

Arrivati al villaggio, Claudia vi porterà a conoscere una famiglia meravigliosa dove potrete alloggiare per tutto il vostro periodo. Insieme a Claudia, precedentemente concorderete il prezzo in base al tempo della vostra permanenza. Questo servizio porta ad aiutare una famiglia del villaggio, potendo in cambio vivere una vera e propria esperienza messicana, e credetemi non ha niente a che vedere con ostelli oppure camere in albergo, vivrete insieme a loro e potrete cucinare insieme molti piatti tipici oppure fare qualsiasi altra cosa in un contesto familiare.

LE STANZE DA POTER AFFITTARE (prezzi variano in base al tempo di permanenza)

Per quanto riguarda invece Dottori oppure Infermieri che vogliono soggiornare nel fare volontariato, il villaggio recentemente ha allestito una piccola stanza proprio vicino alla casa di cura per poter invogliare dottori messicani a far visita più spesso e fermarsi la notte completamente gratis con tutti i servizi, ma purtroppo non ha portato grossi risultati. Il Dottore passa un paio di volte alla settimana e l’attrezzatura nella casa di cura è priva di ogni macchinario o materiale.

Ma iniziamo a parlare del Volontariato:

1.opzione


MAESTRE/LAVORO NELL’ASSISTENZA SOCIALE
Maestre o assistenza nel sociale: c’è una meravigliosa scuola dove bambini di tutto il villaggio si recano ogni giorno nel poter condividere del tempo insieme, imparare e giocare. I bambini stanno fortunatamente aumentando nel villaggio ma purtroppo il materiale per giocare oppure imparare non è abbastanza. Ci sono due ragazze di circa venticinque anni che devono occuparsi praticamente di tutto senza l’aiuto di nessuno. Cercano un/a volontario/a che possa dividere con loro le classi, che possa dargli una mano nella gestione della scuola, delle materie didattiche e soprattutto dei giochi di gruppo.
(si richiede ovviamente lo spagnolo o un minimo di inglese)

2.opzione
DOTTORI/ DENTISTI/INFERMIERI/VETERINARI


Nel villaggio come detto precedentemente esiste una casa di cura, da qualche mese un dottore ha aperto anche una piccola farmacia ma non molto attrezzata. Il villaggio ha una popolazione di circa duecento abitanti, forse meno e un centinaio di animali fra cavalli, mucche, cani e gatti. La meta’ delle persone sono anziane e bambini ed hanno veramente bisogno di un controllo periodico. Molti del villaggio aspettano che arrivi il dottore nel fine settimana, facendo peggiorare la situazione. chiedendo cosa realmente servirebbe a Mayto per vivere meglio tutti mi hanno risposto la stessa cosa.. un dottore!
Oltre ad avere una camera privata vicino alla casa di cura, avrete un reparto tutto vostro con stanze divise, brande e cassetti, per il momento è l’unica cosa che hanno, ma in cambio avrete una meravigliosa ospitalità e il paradiso terrestre a pochi metri da voi. Ascolterete l’oceano che batte sugli scogli mentre siete nello studio, aprirete la finestra e vedrete dondolare una palma, assaggerete piatti tipici del villaggio nelle pause pranzo e dormirete sempre sotto un meraviglioso cielo stellato.
(si richiede ovviamente lo spagnolo o un minimo di inglese)

 

3. opzione

BIOLOGI/ANIMALISTI/VOLONTARI SENZA ATTESTATI
Il piano per il campamento delle tartarughe marine è aperto a chiunque, qualsiasi persona può andare ad aiutare a salvaguardare questa meravigliosa specie marina. Vivrete la giornata insieme a quattro biologi che giornalmente si prendono cura del progetto, tutte le sere vengono liberate più di quattrocento piccole tartarughe. Il fondatore si chiama Israel ed è una meravigliosa persona. Conosce molto bene la famiglia dove alloggiate, potrete mettervi d’accordo quando poter andare ad aiutarlo. Egli chiede giornalmente qualche donazione, non fate i tirchi, questi progetti vivono anche grazie alle donazioni.

4 opzione PERMACULTURA


All’interno di un Ranch, a pochi metri dall’abitazione, c’è un ragazzo argentino di nome Nico. Egli sta progettando un progetto di permacultura, costruendo giorno dopo giorno la sua piccola capanna dove vivrà insieme ai volontari e lavorare nel settore delle piante mediche, degli strumenti musicali fatti a mano, realizzare oli essenziali, saponi biologici e workshop su yoga (essendo un istruttore di acro yoga) meditazione e qualsiasi cosa relativa alla permacultura.

In molti anni di viaggio non ho mai trovato un posto più completo per realizzare una esperienza di vita collegata al volontariato, avrete la possibilità di dividere i vostri giorni e decidere quale progetto vorrete aiutare. Claudia, la ragazza che vi porterà al villaggio, sarà la vostra coordinatrice e organizzatrice, per qualsiasi cosa dovrete chiedere a lei che quasi sempre sarà fianco a voi come una vera e propria mamma, non per questo le ho dato il soprannome di “Mama messicana”.

TEMPO E COSTI:
per quanto riguarda il tempo siete liberi di stare da minimo due settimane a sei mesi, questo sta anche a Claudia nel decidere se siete idonei a poter rimanere oppure no. Siate sempre cordiali, generosi, rispettosi e aiutevoli, vedrete che non ci sarà nessun problema di fondo se darete retta alla famiglia dove vivete ed a Claudia.
Costi: il costo dipende da quanto tempo vivrete a casa della famiglia ( i prezzi della stanza sono riportati nel foglio sopra), il progetto di volontariato nella scuola e nell’ospedale sono liberi e senza nessuna donazione, mentre il progetto di Nico e Israel, riguardo la permacultura e il campamento delle tartarughe, dovrete chiedere a loro, essi variano in base ai loro workshop oppure al tempo che dedicherete al progetto.
La camera come scritto sopra ha un costo che si aggira intorno ai duecento pesos (1 pesos equivale a euro 0,43 cent), dipende da quale stanza sceglierete e da quanto tempo vi fermerete, ma anche questo lo deciderete insieme a Claudia tramite messaggi ed email scambiati prima del vostro arrivo.
Claudia quando le ho chiesto se voleva una donazione per il suo tempo mi ha detto di no, che per lei vedere aiutare Mayto e vedere che il volontariato è felice è già molto, questo poi sta a voi se vorrete lasciare una donazione per tutto il tempo che vi ha donato.

Qui i contatti e una biografia su Claudia, se dovete scrivergli fatelo in inglese oppure in spagnolo, evidenziando il fatto di aver letto l’articolo scritto da Antonio di guida

numero whatsapp: +52 155 1640 6955

email: claumil318@gmail.com

Vi lascio qui la sua biografia e i suoi contatti, prima ovviamente di contattarla mandate un messaggio alla pagina facebook italianbackpacker oppure a italianbackpacker@gmail.com per sapere se è rimasto tutto invariato o cambiato qualcosa, dopodiché sarete liberi di contattare tramite whatsapp o email Claudia.

Come detto precedentemente, si richiede di parlare un minimo di lingua spagnola o inglese.
Nel villaggio non ci sono banche e non c’è segnale se non in un unico punto che si trova al campo di delegazione, se la vostra permanenza sarà lunga, potrete magari comprare una sim a Puerto Vallarta, la compagnia che vi consiglio è Telcel.

Penso sia davvero tutto. Spero che possiate realizzare una meravigliosa esperienza, il volontariato è un’esperienza che aiuta più noi che gli altri.

Per altri progetti di volontariato in Africa, Cambogia, Myanmar, Thailandia, India, Nepal, Australia, non esitare a contattarmi, mandami un messaggio alla pagina Italianbackpacker e insieme troveremo la giusta esperienza da poter vivere.
Buona vita
Mi trovi anche su
pagina facebook personale Antonio Di guida
Instagram Antonio.diguida

I miei libri li trovi in vendita qui: